La leggenda di venerdì 13

Sei una persona superstiziosa? Ti sei mai chiesto perché, secondo la tradizione, venerdì 13 porta sfortuna?

Il 13 è considerato un numero sfortunato già dall’antichità: dalla cultura assiro-babilonese a quella scandinava e alla Grecia classica, passando per la religione cattolica, la maledizione a esso associata è ancora assai presente ai giorni nostri. Come mai proprio il numero 13?

QUALI SONO LE ORIGINI DELLA SFORTUNA LEGATA A VENERDÌ 13?

Sembra che la brutta fama legata al numero 13 fosse dovuta, in origine, al solo fatto che il 13 sia il numero immediatamente successivo al 12. Infatti, per la cultura assiro-babilonese il 12 era un numero sacro, fortunato e simbolico poiché facilmente divisibile. Il 13, essendo un numero primo, non è scomponibile e questo è il motivo per cui assunse una valenza negativa in contrasto col 12.

Un’altra motivazione va ricercata nella mitologia scandinava secondo la quale esistevano 12 semidei prima che si aggiungesse Loki, il tredicesimo semidio che si differenziava dagli altri perché crudele e spietato con gli uomini.

La leggenda più comune narra che Filippo II, re macedone e padre di Alessandro Magno, fece disporre una statua rappresentante le sue fattezze accanto a quelle delle 12 divinità dell’Olimpo e per questo fu ucciso da una sua guardia del corpo.

Ancora, la sfortuna attribuita al 13 è collegata all’attacco che il re di Francia Filippo il Bello sferrò contro i Templari in data venerdì 13 del 1307. I Templari furono per la maggior parte massacrati e uccisi e le maledizioni da loro pronunciate avrebbero reso il venerdì 13 un giorno malaugurato.

Infine, la religione cattolica ha contribuito alla diffusione di questa credenza in quanto nell’Ultima Cena erano presenti 13 persone e la tredicesima era il traditore Giuda.

Inoltre, secondo la tradizione, Gesù fu crocefisso di venerdì e questo fatto ha rafforzato ulteriormente la diffidenza nei confronti del venerdì.

Sei anche tu un sostenitore della sfortuna associata a venerdì 13?

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST