Come prepararsi per un Natale britannico

In tutto il mondo cristiano, e non solo, la tradizione vuole che durante il periodo di Natale le città si colorino di luci, decorazioni, alberi di Natale e qualsivoglia abbellimento che rendono l’atmosfera magica. Se questo vale per le città più piccole, immagina la meraviglia di città come New York, Parigi, Berlino, Sidney o Londra. Niente di più incantato, surreale , affascinante e suggestivo di un luogo che in dicembre sembra fermare il tempo per celebrare un periodo dell’anno tanto atteso da molti.

Il Natale britannico

Durante il Natale britannico, così come in quello italiano, grandi e piccini si adoperano per godersi questo momento al meglio e condividere le gioie del Natale. I bambini scrivono la letterina a Father Christmas (Babbo Natale) nella speranza di ricevere tanti regali, gli adulti preparano l’immancabile albero di Natale che sembrerebbe avere origine proprio in Inghilterra.

La leggenda afferma che il Principe Alberto di Sassonia, marito della Regina Vittoria, fu il primo a diffondere questa usanza, tipica della tradizione germanica da cui lui proveniva. Ogni anno al centro della famosissima Trafalgar Square viene eretto un gigantesco albero che sovrasta la piazza con la sua magnificenza.

Una particolarità del Natale britannico riguarda la consuetudine di comprare le Christmas Cards, biglietti di auguri che vengono spediti ad amici e parenti in grandi quantità.

La vigilia del Natale britannico

Il giorno della vigilia di Natale i bambini lasciano vicino all’albero o al caminetto una tazza di latte e dei biscotti per Babbo Natale e una carota per la sua renna Rudolph, in segno di ringraziamento per i regali che riceveranno durante la notte.

Nelle case dotate di caminetto, un’altra usanza molto sentita nella vigilia è quella di accendere un ceppo portafortuna e lasciarne un pezzo per accendere il fuoco del camino nel Natale successivo.

Il giorno di Natale

Il 25 dicembre è dedicato alla famiglia e al grande pranzo il cui protagonista indiscusso è il tacchino ripieno (Roast Turkey) condito con salsa ai mirtilli e purea di patate. Per non deludere i palati più golosi non può mancare il celebre Christmas Pudding, il tipico dolce natalizio inglese ripieno di frutta candita, mandorle, spezie e rum. A fine pranzo arrivano i Christmas Crackers, piccole bombette a forma di caramella che vengono aperte alle estremità e al cui interno ci sono dei regali o delle barzellette.

Alle 15.00 l’Inghilterra si ferma per ascoltare il discorso della Regina alla televisione, per poi proseguire il pomeriggio guardando film natalizi con la famiglia e assaporando una calda tazza di tè.

Il Boxing Day

Il giorno di Santo Stefano, il 26 dicembre, in Inghilterra è festa nazionale e si festeggia il “Boxing Day”: la tradizione vuole che in questo giorno i datori di lavoro (anticamente i padroni) diano i regali ai propri dipendenti o ai più bisognosi. Attualmente l’usanza è meno sentita ma è un’ulteriore occasione per fare una passeggiata tra i negozi e respirare l’aria natalizia.

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST