Make e Do

I verbi inglesi make e do provocano frequentemente confusione a chi studia inglese. Entrambi hanno il significato di “fare”, ma il loro utilizzo segue delle regole grammaticali precise che è bene conoscere.

Ricordiamo che do può assumere funzione di verbo principale, ausiliare e sostitutivo e che make e do sono entrambi verbi irregolari.

Andiamo con ordine!

DIFFERENZE TRA MAKE E DO

La principale differenza tra make e do è che do è generalmente usato per esprimere azioni generali, obblighi e mansioni ripetitive, mentre make è utilizzato per indicare qualcosa che viene prodotto, creato, costruito o preparato. Do si riferisce all’azione in se stessa, make al risultato.

MAKE

CASI IN CUI SI USA IL VERBO MAKE ESEMPIO
In riferimento a cibo, bevande e pasti.

I’m making a cake for his birthday.

She has made a cup of tea.

They are making dinner.

Per indicare l’origine o il materiale di un prodotto.

That artwork was made in Italy.

My ring is made of silver.

In riferimento ad azioni o reazioni indotte.

It’s not his fault. His sister made him do it!

Onions make you cry.

Davanti a determinati sostantivi che si riferiscono a progetti, decisioni e progressi.

We’re making plans for next weekend.

I need to make a decision as soon as possible.

I’m making good progress in my English.

In riferimento al denaro.

I enjoy my job, but I don’t make enough money.

Last year my company made a great profit.

Quando si parla di comunicazioni. Make a call / Make a complaint / Make a speech / Make a confession / Make a prediction / Make a promise / Make an osservation / Make a comment / etc.
In combinazione con determinate parole (espressioni che rispettano le regole sopraccitate). Make a bet / Make a fortune / Make friends / Make a mistake / Make noise / Make a sound / Make an appointment / Make an effort / Make an error / Make clear / etc.

DO

CASI IN CUI SI USA IL VERBO DO

ESEMPIO

Per parlare di studio, lavoro o mansioni

Have you done your homework?

What do you do?

I have to do my research for tomorrow.

In riferimento ad attività generali senza specificare di cosa si tratta. In questo caso è spesso accompagnato da parole come “thing”, “anything”, “something”, “everything”.

What are you doing tonight?

Hurry up! I’ve got things to do!

I’m bored, I’d like to do something.

In sostituzione di un verbo quando il significato è ovvio. Have you done the dishes yet? (done = washed)
In riferimento ad azioni/comportamenti buoni e non. Do well / Do badly / Do good / Do the right thing / Do your best.
In combinazione con determinate parole (espressioni che rispettano le regole sopraccitate). Do a course / Do a crossword / Do a favour / Do an assignment / Do business / Do badly / Do exercises / Do the ironing / Do the laundry / Do the nails / etc.

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST