Dialetti del Regno Unito

L’inglese, come tutte le altre lingue, presenta una grande varietà di dialetti che caratterizzano i differenti modi di parlare dei madrelingua inglesi. I dialetti del Regno Unito, molto diversi tra loro, sono una chiara spia della provenienza dei parlanti e spesso rendono complicata la comprensione della lingua agli stranieri. Accento, pronuncia, vocali aperte e chiuse, contrazioni, slang e vere e proprie frasi dialettali creano una moltitudine strepitosa di varianti dell’inglese.

Se sai parlare l’inglese ma ti capita di non capire tutti non preoccuparti, è normale!

Pensa a quanti dialetti esistono in Italia che noi stessi italiani non siamo in grado di comprendere, anche da un luogo a un altro a poca distanza tra loro.

Qualche settimana fa abbiamo parlato della Received Pronunciation (pronuncia ricevuta), nota come Queen’s English, utilizzata principalmente dalla classe alta e considerata la regola ufficializzata della corretta pronuncia inglese. Vediamo di seguito alcuni dialetti del Regno Unito che, senza dubbio, non seguono la Received Pronunciation.

Cockney

Tra i più famosi dialetti del Regno Unito troviamo il Cockney, tipico della classe proletaria londinese e parlato per lo più nella zona dell’East End. Si tratta di uno slang a rima, si caratterizza per l’utilizzo di due o più parole che ne sostituiscono una e per la pronuncia del “th” in “f”.

Yorkshire

Un altro tra i dialetti del Regno Unito è lo Yorkshire, originario dell’omonima contea settentrionale dell’Inghilterra. Questo dialetto ha origini vichinghe ed è forse quello che più si avvicina alla pronuncia standard.

Geordie

Il dialetto Geordie, peculiare della zona di Newcastle, presenta una fonetica talmente distintiva che gli abitanti della zona sono chiamati Geordies. Per esempio, la pronuncia delle parole che terminano in “ar/er” è trasformata in “ha”, quindi termini come sugar e brother diventano sugha e brotha.

Scottish

Uno dei dialetti del Regno Unito più difficili da capire è lo Scottish, parlato naturalmente in Scozia. La sua caratteristica è che varia drasticamente da un posto all’altro ed è noto che gli stessi scozzesi abbiamo difficoltà a capirsi gli uni con gli altri.

Il Welsh (Gallese), il Brummie, lo Scouse, il West Country, il Cornish (Cornico parlato in Cornovaglia), l’Irish English (Irlandese), l’Ulster English sono altri dialetti del Regno Unito e non sono neanche tutti.

Siamo riusciti a consolarti un po’? Tranquillo, se anche tu ti sei trovato in difficoltà non sei l’unico, a volte anche gli inglesi non si capiscono tra loro!

Promo Spring

Metti l'inglese in valigia e parti con IEC!

SCOPRILA