Comparativi e superlativi

Gli aggettivi comparativi e superlativi sono utilizzati in inglese per esprimere un confronto tra due o più termini. Gli aggettivi comparativi e superlativi sono derivazioni specifiche degli aggettivi qualificativi e degli avverbi: gli aggettivi comparativi indicano un paragone rispetto a una qualità tra due o più elementi o due qualità dello stesso termine. Gli aggettivi superlativi indicano il grado di qualità massimo o minimo di un elemento rispetto a un altro.

Esempio: John is taller than Jeff (John è più alto di Jeff)
Esempio: John is more patient than understanding (John è più paziente che comprensivo)

La prima frase esprime un paragone tra due termini diversi, la seconda un confronto tra le qualità di uno stesso termine.

Esempio: In our group John is the tallest (Nel nostro gruppo John è il più alto)
Esempio: John is the most unpleasant (John è il più antipatico)

Nella prima frase l’aggettivo superlativo esprime il grado di massima qualità di un termine paragonato a un altro, nella seconda quello di minima qualità.

Gli aggettivi comparativi e superlativi sono di diverse tipologie:

– comparativi di maggioranza
comparativi di minoranza
– comparativi di uguaglianza

– superlativi assoluti
– superlativi relativi

Andiamo con ordine!

COME SI FORMANO GLI AGGETTIVI COMPARATIVI E SUPERLATIVI

La formazione degli aggettivi comparativi e superlativi dipende dal numero di sillabe dell’aggettivo di partenza.

Quando gli aggettivi sono costituiti da una sillaba, il grado comparativo si ottiene aggiungendo la desinenza “er”, quello superlativo aggiungendo la desinenza “est.

AGGETTIVO

COMPARATIVO

SUPERLATIVO

nice

nicer

the nicest

big *

bigger

the biggest

small

smaller

the smallest

fat *

fatter

the fattest

* Se l’aggettivo termina con una consonante preceduta da vocale, la consonante raddoppia e si aggiunge la desinenza “er” o “est”.

Gli aggettivi a due sillabe si formano come quelli a una sillaba (“er”/“est”) o anteponendo all’aggettivo di grado comparativo e superlativo rispettivamente “more” e “most. Gli aggettivi che terminano in “ow”, “le”, “re” possono formare il comparativo e il superlativo in anetrambi i modi.

AGGETTIVO

COMPARATIVO

SUPERLATIVO

happy *

happier

the happiest

easy *

easier

the easiest

clever

cleverer / more clever

the cleverest / the most clever

simple

simpler / more simple

the simplest / the most simple

narrow

narrower / more narrow

the narrowest / the most narrow

* Se l’aggettivo termina con la “y” il grado comparativo o superlativo si ottiene trasformando la “y” in “i” e aggiungendo rispettivamente il suffisso “er” o “est”.

Gli aggettivi di tre o più sillabe formano il grado comparativo e superlativo anteponendo “more” e “most.

AGGETTIVO

COMPARATIVO

SUPERLATIVO

famous

more famous

the most famous

interesting

more interesting

the most interesting

comfortable

more comfortable

the most comfortable

attractive

more attractive

the most attractive

COMPARATIVI E SUPERLATIVI IRREGOLARI

Esistono alcuni aggettivi che è bene memorizzare la cui formazione del comparativo e superlativo è irregolare.

AGGETTIVO

COMPARATIVO

SUPERLATIVO

good / well

better

the best

bad

worse

the worst

much

more

the most

little

less

the least

far

further / farther

the furthest / farthest

COMPARATIVI DI MAGGIORANZA E MINORANZA

Nei comparativi di maggioranza e minoranza, per introdurre il secondo termine di paragone è necessario utilizzare la congiunzione “than”.

Esempio: I work harder than you (Io lavoro più di te)
Esempio: She is more attractive than her sister (Lei è più attraente della sorella)

NOTA BENE: nel comparativo di minoranza l’aggettivo è preceduto da “less” (meno).

Esempio: Michael is less sociable than Paul (Michael è meno socievole di Paul)
Esempio: Today the sun is less hot than yesterday (Oggi il sole è meno caldo di ieri)

COMPARATIVI DI UGUAGLIANZA

I comparative di uguaglianza esprimono uguaglianza di qualità tra due termini, l’aggettivo è preceduto e seguito dall’avverbio “as”.

Esempio: Italy is as beautiful as France (L’Italia è bella come la Francia)
Esempio: The king is as rich as the imperator (Il re è ricco quanto l’imperatore)
NOTA BENE: nella forma negativa della frase il primo “as” si può sostituire con “so” (così).

Esempio: Charles is not so fat as Marc (Carlo non è grasso quanto Marc)

oppure rimane con “as”

Esempio: Brasil is not as cold as Germany (Il Brasile non è freddo come la Germania)

SUPERLATIVI ASSOLUTI

I superlativi assoluti esprimono il massimo grado di una qualità e in italiano equivalgono a “issimo”, “issima”, “issimi” (grandissimo, simpaticissimo, bellissimo, etc.). In inglese si ottengono anteponendo l’avverbio “very” (molto/tanto) all’aggettivo. “Very” può essere sostituito con altri avverbi come “really”, “extremely”, “incredibly”, etc.

Esempio: It’s a very interesting book (È un libro molto interessante / interessantissimo)
Esempio: Everyone was extremely friendly (Erano tutti estremamente amichevoli)

SUPERLATIVI RELATIVI

I superlativi relativi esprimono il grado di massima qualità di un termine paragonato a un altro. Solitamente l’aggettivo superlativo è preceduto dall’articolo determinativo “the”. Se il secondo termine di paragone è un complemento di stato in luogo è preceduto da “in”, se si tratta di una frase relativa si antepone “that”, altrimenti “of”.

Esempio: New York seems to be the biggest city in the world (Sembra che New York sia la città più grande al mondo)
Esempio: My house is the most comfortable of the neighborhood (La mia casa è la più accogliente del quartiere)
Esempio: Mary is the nicest person that I know (Mary è la persona più carina che conosca)

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST