I tipici e bizzarri cappelli inglesi

Chi non ha mai fatto caso ai tipici e bizzarri cappelli inglesi? Coloratissimi e dalle forme più stravaganti, i cappelli inglesi sono caratteristici della cultura britannica.

Status symbol della casa reale e della classe alta della società, la moda dei cappellini ha antiche radici che si sono mantenute sino ai giorni nostri con non poche evoluzioni, spesso decisamente eccentriche.

Infatti, la stranezza di molti cappelli inglesi è tutt’altro che chic e spesso rasenta il ridicolo. Vere e proprie sculture dai mille colori e dalle bizzarre fattezze, sembra che l’aristocrazia inglese faccia a gara a chi indossa il cappello più orribile.

È doveroso, però, spezzare una lancia a favore di chi di eleganza s’intende davvero. Grazie al cielo esistono ancora donne con un gusto impeccabile che si distinguono per sobrietà e finezza.

La tradizione dei cappellini deriva da un preciso protocollo reale che imponeva alle donne di indossarli durante le occasioni ufficiali. Sebbene attualmente tale norma sia meno rigida rispetto al passato, nella cultura britannica si mantiene l’usanza. Pertanto in qualsiasi evento reale le donne sfoggiano assurdi cappelli che sono parte fondamentale della mise cerimoniale.

Piume, pizzo, fiocchi, fiori, accessori di ogni tipo, animali (finti ovviamente!), stampe e chi più ne ha più ne metta sono i componenti principali di questi “sobri” cappelli inglesi.

Diciamocela tutta, gli inglesi si distinguono per educazione e buona maniere ma non di certo per eleganza e gusto. A volte la brama di voler apparire a tutti i costi signorili porta a delle autentiche catastrofi!

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST